GIN MARTIN MILLER’S

L’origine di Martin Miller’s Gin si deve a tre distinti signori inglesi, che si riunirono a Notting Hill, con il sano proposito di creare il miglior gin del mondo, senza porsi nessun tipo di limitazione.
E bene, quali sarebbero queste limitazioni che non si sono posti?
La prima e più sorprendente è che il prodotto della distillazione viene inviato in Islanda per mescolarlo con quella che questi considerano l’acqua più pura e blanda. Mentre molti dei gin secchi vengono miscelati con l’acqua demineralizzata dell’acquedotto, Martin Miller’s Gin fa salpare una nave fino all’Islanda!! Si dice che quest’acqua è più pura, perchè filtrata dalla roccia vulcanica.
Seconda limitazione: Martin Miller’s Gin viene distillato in un alambicco esclusivo, con nome proprio, Angela, che venne costruita a mano oltre cent’anni fa da John Dore & Co, la Rolls Royce del settore.
La distillazione la realizzano tradizionalmente, per lotti, lo stesso sistema che si impiega per il whisky di malto. E scelgono solamente una piccola parte di ciò che viene distillato. Nella sua ricetta, oltre a bacche, erbe, radici e spezie, incontriamo arancia, scorza di limone, cannella, coriandolo e noce moscata.

Colore: chiaro.
Aroma: pulito, note di agrumi e ginepro.
Gusto: di medio corpo, cremoso, sentori di limone, note di violetta e gocce di cetriolo.

Provenienza: Inghilterra
Alcol: 40,0%
Litri: 0,70

L’origine di Martin Miller’s Gin si deve a tre distinti signori inglesi, che si riunirono a Notting Hill, con il sano proposito di creare il miglior gin del mondo, senza porsi nessun tipo di limitazione.
E bene, quali sarebbero queste limitazioni che non si sono posti?
La prima e più sorprendente è che il prodotto della distillazione viene inviato in Islanda per mescolarlo con quella che questi considerano l’acqua più pura e blanda. Mentre molti dei gin secchi vengono miscelati con l’acqua demineralizzata dell’acquedotto, Martin Miller’s Gin fa salpare una nave fino all’Islanda!! Si dice che quest’acqua è più pura, perchè filtrata dalla roccia vulcanica.
Seconda limitazione: Martin Miller’s Gin viene distillato in un alambicco esclusivo, con nome proprio, Angela, che venne costruita a mano oltre cent’anni fa da John Dore & Co, la Rolls Royce del settore.
La distillazione la realizzano tradizionalmente, per lotti, lo stesso sistema che si impiega per il whisky di malto. E scelgono solamente una piccola parte di ciò che viene distillato. Nella sua ricetta, oltre a bacche, erbe, radici e spezie, incontriamo arancia, scorza di limone, cannella, coriandolo e noce moscata.

Colore: chiaro.
Aroma: pulito, note di agrumi e ginepro.
Gusto: di medio corpo, cremoso, sentori di limone, note di violetta e gocce di cetriolo.

Informazioni aggiuntive

Provenienza

Inghilterra

Alcol

40,0%

Litri

0,70